Il giro del mondo in un caffè

La gastronomia si traduce in cultura in ogni piatto preparato secondo una specifica tradizione.
Il caffè è la bevanda che fa il giro del mondo e che ne interpreta le usanze di ogni popolo.

Il nostro viaggio nella cultura del caffè inizia dal Messico. Qui si tratta di una vera e propria preparazione:
si fa bollire l’acqua in un coccio, a cui si aggiungono due stecche di cannella, chiodi di garofano, cioccolato sbriciolato e zucchero di canna messicano (piloncillo). Quando riprenderà il bollore va versata la polvere di caffè e si mescola per bene il tutto. A questo punto si spegne il fuoco e si lascia riposare l’infuso per circa tre minuti. E’ servito il Cafè de olla!

Arriviamo poi ad Hong Kong, dove si beve lo Yuanyang. In una tazza, una dose di caffè, una di thè nero e una di latte condensato. Recentemente, la popolarità di questa bevanda è stata talmente alta da essere stata inserita anche nel menù Starbucks.

In Norvegia, storicamente bevuto dai contadini del nord della Scandinavia, il “karsk” viene preparato mettendo una moneta sul fondo della tazza. Successivamente viene aggiunto caffè finché la moneta scompare, e poi aggiunto liquore finché la moneta non diventa ancora una volta visibile.

Il giro del mondo sarebbe lungo, le tradizioni di ogni cultura sono sempre affascinanti.

Recent Posts