La pausa caffè: una storia tutta italiana

La storia sulla nascita della distribuzione automatica è ricondotta spesso al 1945, quando gli americani portarono in Italia alcuni distributori di Coca – Cola. Ma è una ricostruzione errata.
Il vending italiano, così come lo concepiamo oggi, invece, inizia nel 1963 con una macchina: la E61.
Faema negli anni ’60 era senza dubbio uno dei marchi più noti nel mondo della produzione delle macchine da caffè per i bar. Nata nel 1945 con il nome di Fabbrica Apparecchiature Elettro-Meccaniche e Affini, di cui FAEMA è l’acronimo, deve il suo enorme successo ad un sistema per la produzione del caffè espresso brevettato nel 1961: una pompa volumetrica che iniettava acqua calda ad alta pressione (9 atmosfere) sul caffè macinato. La E61 fu la prima macchina a montare questa innovazione e il successo fu immediato perché veniva definitivamente ottimizzato il principio dell’infusione con il quale si ottiene la massima estrazione delle sostanze aromatiche del caffè e una crema compatta.

Tutto il resto è storia. Storia di uomini che hanno investito in un progetto e che hanno inventato il primo vero social network: la pausa caffè.

Recent Posts